Il cuore della tecnologia isotermica Italiana.

FAQ

Plastoblok Professional

Frequently Asked Questions

Mettiamo a vostra disposizione una raccolta di domande che spesso ci vengono poste … domande più comuni sull’argomento “veicoli e isotermia” e delle relative risposte dei nostri esperti, che servono ad aiutarvi in modo veloce se in difficoltà o se avete fretta di ottenere una risposta ad un quesito urgente!

Le domande che ci ponete ogni giorno trovano in questa raccolta FAQ una prima risposta...

Quale è la durata dell'attestato ATP?

L’attestazione nazionale o internazionale è valida per sei anni. Al termine di questo periodo di tempo, le modalità di rinnovo dipendono dalla classe di appartenenza del mezzo:

– mezzi appartenenti alle classi IN (escluse le cisterne), FNA, RNA e mezzi caloriferi:

  • verifica presso un esperto ATP, con rinnovo dell’attestazione per altri tre anni;
  • scaduti i tre anni, è possibile una ulteriore verifica presso l’esperto (rinnovo dell’attestazione per altri tre anni), o presso una stazione di prova (rinnovo dell’attestazione per sei anni);
  • ulteriori verifiche sono possibili solo presso le stazioni di prova;

– tutti gli altri mezzi non citati al punto precedente:

  • verifica presso un esperto (rinnovo dell’attestazione per tre anni) o presso una stazione di prova (validità sei anni);
  • ulteriori verifiche sono possibili solo presso le stazioni di prova

Cos'è la "classe" di una cella frigorifera?

I mezzi isotermici per il trasporto a temperatura controllata si suddividono in due categorie:

  • IN: mezzi di trasporto isotermici normali, caratterizzati da un coefficiente globale di scambio termico “k” minore o uguale a 0,7 W/m2°C;
  • IR: mezzi di trasporto isotermici rinforzati, caratterizzati da un coefficiente “k” minore o uguale a 0,4 W/m2°C.

Si definisce poi mezzo di trasporto frigorifero un mezzo di trasporto isotermico dotato di un impianto di raffreddamento individuale. In base alla temperatura t1 mantenuta all’interno della cella, si individuano le seguenti classi:

  • Classe A: t1 puo essere scelta tra +12°C e 0°C;
  • Classe B: t1 può essere scelta tra +12°C e -10°C;
  • Classe C: t1 può essere scelta tra +12°C e -20°C.

Per le classi B e C, il coefficiente “k” deve essere inferiore a 0,4

Veicoli di importazione: posso mantenere L'ATP?

Per importare un veicolo isotermico e mantenere l’eventuale attestazione ATP in suo possesso è necessario al momento della nazionalizzazione effettuare la trascrizione nel certificato di approvazione di tutti i dati relativi all’isotermia, dicitura del tipo: veicolo isotermico (marca e tipo) con gruppo frigorifero (marca e tipo) dotato di attestato atp, ………….
In questo caso nell’espletamento della nazionalizzazione del mezzo deve essere aggiornato e rilasciato un nuovo attestato ATP con la trascrizione delle nuove targhe, l’ATP manterrà sempre la stessa data di scadenza riportata in quello precedente.
Nel caso un veicolo non dotato di ATP, venga ugualmente importato e nazionalizzato, per ottenere l’attestato ATP dovrà essere presentato a collaudo come unico esemplare presso i centri prova. Mentre se sei orientato all’acquisto di un Veicolo usato Italiano non di importazione sul sito specializzatomar-car.com trovi la soluzione di camion, autocarri e furgoni usati di varie marche e tipologie.

Isotermico, coibentato o frigorifero?

Un veicolo si definisce isotermico quando è dotato di una cella (o cassa) isotermica a forma di parallelepipedo installata sopra ad un telaio.

Un veicolo si definisce coibentato quando è dotato di una coibentazione interna, vale a dire che è rivestito internamente da pareti termoisolanti (incluse le porte, il pavimento ed il tetto) che consentono di limitare lo scambio di calore fra la superficie interna ed esterna della carrozzeria. La carrozzeria esterna del furgone rimane quella originale.

Tanto un veicolo isotermico quanto un veicolo coibentato può diventare un veicolo frigorifero qualora sia dotato di gruppo frigorifero.

La classe Atp di un veicolo isotermico o coibentato può essere:

  • IN – Isotermico Normale: senza gruppo frigorifero
  • IR – Isotermico Rinforzato: senza gruppo frigorifero
  • FNAX – Frigorifero Normale Classe A: con gruppo frigorifero
  • FRCX – Frigorifero Rinforzato Classe C: con gruppo frigorifero

Quale veicolo scegliere per il trasporto di prodotti surgelati?

Per il trasporto di prodotti alimentari surgelati esistono due possibilità:

  • un mezzo di trasporto isotermico refrigerato a piastre eutettiche: con l’ausilio di una fonte di freddo (piastre eutettiche) diversa da un impianto meccanico o ad assorbimento, consente di abbassare la temperatura all’interno della carrozzeria e di mantenerla costante per un periodo non inferiore alle 12 ore. L’interno della carrozzeria (cella frigorifera) viene refrigerato mediante l’ausilio di piastre eutettiche. La sigla di riconoscimento per questa tipologia di veicolo è RRC – Refrigerato Rinforzato classe C (raggiunge la temperatura minima di -35°)
  • un mezzo di trasporto isotermico (o coibentato) frigorifero: è dotato di un impianto di raffreddamento (gruppo frigorifero) che consente di abbassare la temperatura all’interno della carrozzeria e di mantenerla costante nel tempo. Questa tipologia di veicolo è dotata di gruppo frigorifero. La sigla di riconoscimento per questa tipologia di veicolo è FRC – Frigorifero Rinforzato classe C (raggiunge la temperatura minima di -20°). In questo caso il dispositivo di raffreddamento è comandato da un termostato posizionato all’interno della cabina che può regolare la temperatura interna della carrozzeria ad un valore prefissato.

Cosa significa multiscomparto (o multitemperatura)?

Il cosiddetto multiscomparto (o multitemperatura) è un furgone isotermico omologato Atp con due o tre celle interne separate.

Nel certificato Atp rilasciato dal Ministero dei Trasporti deve essere riportata la dicitura “mezzo multiscomparto” e deve essere indicato il numero degli scomparti (massimo tre).

Il veicolo è munito di più attestati Atp a seconda del numero degli scomparti.

Un mezzo isotermico multiscomparto è caratterizzato da una paratia divisoria interna che può essere installata fissa, oppure può essere scorrevole e amovibile.

Il rinnovo Atp di un mezzo multiscomparto comporterà tanti collaudi quanti sono gli scomparti, e verrà rilasciato un attestato Atp ed una targhetta di collaudo per ogni scomparto.

Qual è il significato di giorno e notte, rete e strada, marcia e sosta?

Giorno e notte, rete e strada, marcia e sosta sono tre definizioni che hanno lo stesso significato.

Si riferiscono ad una specifica tipologia di gruppi frigoriferi che hanno un doppio funzionamento:

  • durante la marcia con un compressore trascinato tramite cinghia dal motore del veicolo
  • durante la sosta con un compressore alimentato dalla corrente elettrica (220V o 380V)

Alcuni gruppi frigoriferi (definiti solo giorno, solo strada, solo marcia) non sono dotati di motore elettrico, e pertanto funzionano soltanto con il motore del veicolo in funzione. Questa tipologia di gruppi frigoriferi viene installata soprattutto su veicoli di piccole e medie dimensioni adibiti  alla piccola distribuzione di generi alimentari.

Qual è la differenza tra gruppo frigorifero autonomo e non autonomo?

Un gruppo frigorifero si definisce autonomo quando è dotato di motore indipendente dal motore del veicolo, in grado di azionare il proprio compressore in modo autonomo (il frigorifero si aziona anche con motore veicolo spento).

Il gruppo frigorifero si definisce non autonomo nei seguenti casi:

  • il gruppo frigorifero è dotato di compressore azionato direttamente dal motore del veicolo, tramite un sistema di cinghie (si aziona solo con il motore del veicolo acceso)
  • una parte del gruppo frigorifero è amovibile

Le sigle Atp che hanno come finale la lettera “X” indicano che un mezzo di trasporto isotermico è munito di gruppo frigorifero non autonomo.